• Ehi, comandante, ho una domanda! Hai detto che alcune abilità hanno descrizioni del tipo “Infligge +X danni quando si innesca l’abilità speciale”, giusto?

  • Esatto. Immagino tu stia parlando ad esempio di Wo Dao o Ira, no? In questi casi vengono applicati dei danni aggiuntivi alle abilità speciali.

  • Esatto, cose come Ira o Wo Dao… In che modo influiscono sulla formula dei danni?

  • Wow, Sharena, sono davvero colpita! Ti ho appena mostrato la formula dei danni e a te vengono già in mente ottime domande come questa! Non pensavo che insegnare potesse essere così gratificante…

  • Eh eh eh! Beh, a dire la verità, è stato Alfonse a dirmi di chiedertelo la prossima volta che ti avrei incontrata. Io ricordo a malapena la formula.

  • Sai, questa potrebbe essere la prima volta che ho investito male il mio tempo.

Danni extra aggiunti da abilità non speciali

Ci sono alcune abilità che infliggono danni supplementari quando innescano un’abilità speciale. A differenza del bonus danni speciale di cui abbiamo già parlato, questi danni extra non sono influenzati dalla Dif e dalla Res dei nemici o dai bonus dal territorio difensivo. La formula è semplice:

[Risultato della formula dei danni speciali] + [Danni extra dell’abilità]

Quando vengono attenuati i danni per una percentuale fissa

Alcune abilità e abilità speciali, come Ultradifesa e Specchio gelo, possono attenuare i danni in base a una percentuale fissa. Quando si innescano queste abilità, la riduzione dei danni finali viene calcolata utilizzando la seguente formula:

[Danni compresi danni extra] – ([Danni finali compresi danni extra] x [Effetto dell’abilità o dell’abilità speciale attenuanti]) = Danni finali dopo l’attenuazione

Quando vengono attenuati i danni per un valore fisso

Battito scudo e altre abilità possono attenuare i danni per un valore fisso quando si innescano. Questo valore fisso viene sottratto dai danni finali calcolati usando la seguente formula:

[Danni compresi danni extra] – [Effetto dell’abilità o dell’abilità speciale attenuanti] = Danni finali dopo l’attenuazione